• Home
  • Approfondimenti
  • Differenze solare e fotovoltaico

Differenze solare e fotovoltaico

CHE DIFFERENZA C’È TRA ...

UN IMPIANTO SOLARE FOTOVOLTAICO

I pannelli solari permettono di convertire l’energia elettromagnetica (luce solare) in energia elettrica mediante l’uso della tecnologia fotovoltaica. Essi sono normalmente detti pannelli fotovoltaici o pannelli solari fotovoltaici.

Il termine fotovoltaico deriva dal nome delle particelle (fotoni) costituenti la luce (di qualsiasi natura). Questo tipo di impianti sfrutta le proprietà di determinati materiali quali il silicio, in grado di estrapolare da un fascio di luce delle cariche elettriche che vengono poi recuperate mediante appositi componenti dell’impianto stesso.

Questo tipo di pannelli produce elettricità in modo continuo durante tutto il giorno, anche di notte o quando c’è brutto tempo. L’energia elettrica così ottenuta può essere immediatamente consumata dal proprietario dell’impianto (utente) oppure immessa nella rete.

Se prendiamo come esempio un impianto di tipo domestico, quando l’utente accede gli elettrodomestici presenti in casa, usa in parte l’energia prodotta in tempo reale dai propri pannelli solari ed in parte l’energia proveniente dalla rete, come qualsiasi altro utente. Quando egli invece non sfrutta la corrente autoprodotta, essa viene immessa nella rete, a beneficio degli altri utenti.

Nel primo caso si avrà quindi un addebito in bolletta per la quantità di energia consumata, nel secondo caso invece si registrerà un accredito per i kw di energia ceduti alla rete. Questo scambio è controllabile tramite un doppio contatore (accredito / addebito) collegato al proprio impianto fotovoltaico.

Negli ultimi anni i pannelli fotovoltaici hanno subito una grande evoluzione a beneficio della loro resa ed affidabilità. La loro modularità permette inoltre di adattare l’impianto al carico elettrico ed agli usi specifici di ogni singola installazione.

ED UNO SOLARE TERMICO?

I pannelli solari termici consentono principalmente il riscaldamento dell’acqua sanitaria, mediante una tecnologia diversa rispetto a quella sopra descritta. In questo caso il fattore primario è quello termico, infatti i pannelli vengono comunemente definiti pannelli solari termici o collettori solari.

Il calore del sole riscalda una particolare griglia di tubi posta all’interno del pannello, nella parte superficiale. All’interno dei tubi risiede un apposito liquido che riscaldandosi entra in circolazione e riscalda un serbatoio dell’acqua calda.

Quando il proprietario si una casa con installato un impianto di questo tipo, apre un rubinetto, ha quindi a disposizione una quantità di acqua calda pari alla capacità del serbatoio facente parte dell’impianto.

Stampa Email